Il mix Arte e Letteratura fa volare il Festival Art

03.10.2015 11:00



E' calato il sipario sulla manifestazione spoletina che anche quest'anno ha avuto numeri da capogiro sempre più importanti con 2500 artisti presenti, 105 espositori, oltre 120 giornalisti accrediti, 6000 opere d'arte esposte in 20 luoghi storici diversi della città di Spoleto, monumenti pubblici e palazzi privati. Questa è stata la formula vincente dell'edizione 2015 appena conclusa, Arte in città e soprattuto nei Palazzi storici di Spoleto, che si sono "rifatti il look" attraverso l'arte contemporanea, ma nello stesso tempo anche tanti appassionati dell'arte, artisti, editori ed espositori hanno apprezzato le grandi bellezze di Spoleto e quindi hanno in qualche modo, vissuto e rivissuto la famosa frase del maestro Giancarlo Menotti, Spoleto Città Teatro. Si perché in 5 giorni di grande cultura ed arte, Spoleto è stata per molti un teatro, fatto di kermesse, presentazioni di libri e presentazioni artistiche , cene di gala e di rappresentanza. A partire dall'estemporanea Spoleto en Plain Air organizzata da Arteinumbria, l'annullo Filatelico a cura delle Poste Italiane su bozzetto di Massimo Zavoli,molte presentazioni di libri tra le quali quelle di Vario Giuffre (bastoggi editore) e di Anna Maria Petrova (Bertoni Editore),
il catalogo dello Spoleto festival art (Mondadori), fino alla Biennale di poesia diretta da Sandrino Aquilani ed il premio internazionale Spoleto Festival Art letteratura diretto da Angelo Sagnelli. Il premio letteratura è stato l'evento del momento con moltissime adesioni e premiati di altissimo livello che sono arrivati da tutte le parti d'Italia: Nicola Sciannimanico premio speciale della critica e della presidenza, donatella Sarchini, Anna Maria Petrova, Elisabetta Serafini, Rosalba Ranieri, Silvia gentile,
Valerio Giuffrè, Stefano de Majo, Vittorio Ciardo Giuseppe Catapano e Giuseppe Imperio, Bernardo Lanzetti.
Soddisfatto il direttore artistico Angelo Sagnelli che sta lavorando per portare la kermesse al teatro del Quirinale ed al caffè Greco di Roma , ma anche il vincitore assoluto della manifestazione letteraria,Nicola Sciannimanico, con il quale si preparano fortissime collaborazioni  in campo poetico eletterario.
Anche l'aspetto internazionale è stato molto apprezzato con l'adesione degli accademici cinesi e di molte  fondazioni e biblioteche e centri di cultura americani tanto che a tutti gli effetti si può parlare di tre mondi con l'esecuzione della banda città di Spoleto dei tre inni nazionali:italiano, cinese ed americano , soprattutto in onore del direttore artistico Sandro Trotti, molto famoso sia in america sia in Cina , che gli ha dedicato un'intera accademia ed un museo. Soddisfatto il presidente luca Filipponi:" stiamo lavorando per l'edizione 2016 che si svolgerà dal 23 al 26 settembre con
la stessa formula, arte in città che è stata molto apprezzata a tutti i livelli, ma la cosa che mi soddisfa di più è che questa manifestazione genera notevoli, reazioni a catena, tutte molto positive e che fanno durare la manifestazione quasi tutto l'anno". Anche il direttore marketing e direttore artistico dello Sma ha avuto soddisfazione degli eventi:"la comunicazione che caratterizza questa manifestazione è stata molto arricchita ed ampliata con 10 speciali televisivi eseguiti su di noi da tv italiane
e straniere".Il quadro che ha firmato la scenografia della manifestazione è stato eseguito dall'artista laziale Luciano Tocci che ha effettuate una bellissima mostra personale ed è stato con l'associazione Ars Interamna di Antonio Evangelista uno dei protagonisti di questa edizione.
Presente con gli artisti :Tocci Luciano ,Gonnella Orlando, Carretta Raimondo, Marino Maria ,Tantillo Filippo,Fiore G .

Si ringrazia ‘On. Abbruzzese Mario, in rappresentanza della Regione Lazio, per la sua preziosa presenza e grande sensibilità per il mondo artistico e multirazziale.